User:

Pass:


Accedi

In vetrina

€ 130.000
Annuncio N. 1380
€ 180.000
Annuncio N. 1364
€ 220.000
Annuncio N. 1132
€ 50.000
Annuncio N. 1296
€ 1.300
Annuncio N. 1406
€ 1
Annuncio N. 1416

I dati Istat, vendite in aumento dello 0,5% su dicembre e dell'1,3% rispetto a inizio 2018

MILANO -  Segnali di miglioramento dal settore del commercio al dettaglio. Secondo i dati diffusi dall'Istat le vendite sono aumentate dello 0,5% in valore rispetto a dicembre 2018 e una crescita dell'1,3% rispetto a gennaio 2018. La grande distribuzione registra a gennaio 2019 un aumento tendenziale del 2,8%, il più elevato da marzo 2018, quando c'era stato l'effetto positivo delle festività Pasquali. Diversamente, le piccole superfici si caratterizzano per una flessione tendenziale dello 0,8%. È in forte crescita il commercio online (+13,3%).

Il risultato di gennaio segue la doppia flessione, congiunturale e tendenziale, di dicembre, che è un mese chiave per le vendite legate alle feste di Natale e di fine anno.

L'Istat registra, anche in volume, una crescita a gennaio dello 0,6% su base mensile e dell'1,5% su base annua. La crescita congiunturale è dovuta soprattutto all'andamento dei beni alimentari (+1% in valore e +1,1% in volume), mentre si registra una dinamica più moderata per quelli non alimentari (+0,1% in valore, +0,2% in volume). Anche su base annua risultano in crescita sia i beni alimentari (+2,3% in valore e +1,9% in volume) sia, in misura minore, quelli non alimentari (+0,5% in valore e +1,2% in volume).

Per quanto riguarda le vendite di beni non alimentari, gli aumenti tendenziali maggiori riguardano  calzature e articoli in cuoio e da viaggio (+2,3%) ed elettrodomestici, radio, tv e registratori (+2,2%). Le flessioni più marcate si registrano per cartoleria, libri, giornali e riviste (-1,6%) e prodotti farmaceutici (-1,2%).

Fonte notizia: https://www.repubblica.it/economia/2019/03/07/news/istat_commercio_al_dettaglio-220914565/?ref=drac-4

Tra i vari segmenti che compongono il mercato immobiliare italiano, quello dei posti auto e dei box auto sembra godere di un discreto stato di salute. E, a conferma di ciò, è d’altronde sufficiente dare uno sguardo all’andamento delle quotazioni nelle principali città italiane per rendersi conto come il trend di sviluppo sia di solida, solidissima, fase di consolidamento.

Stando a quanto affermano infatti i dati raccolti dall’ufficio studi di Tecnocasa, nella prima parte del 2018 (ultimo periodo al quale è possibile ricondurre le statistiche più attendibili, in attesa che nei prossimi mesi vengano formulati i dati della seconda metà dell’anno e dell’intero 2018), i valori immobiliari di box e di posti auto nelle grandi città sono rimasti sostanzialmente stabili, con un incremento dello 0,2% per quanto attiene i primi, e un calo dello 0,1% per quanto attiene invece i secondi.
Scendendo maggiormente nell’ambito delle singole realtà urbane, a Bologna, Bari, Milano e Palermo i prezzi dei box sono in aumento. Il motivo è piuttosto semplice: secondo gli analisti di Tecnocasa, la ragione è da ricercarsi nel fatto che proprio in queste città stiamo assistendo a una positiva generale ripresa del mercato immobiliare residenziale tale, per quanto intuibile, da trascinare al rialzo anche i prezzi di box e posti auto. Peraltro, il concetto viene ribadito anche da uno sguardo per singole zone: i valori più alti – come era lecito attendersi – sono infatti nelle zone centrali, dove ci sono maggiori difficoltà di parcheggio e dove un posto dove poter parcheggiare il proprio veicolo è dunque un vero lusso. Proprio qui, d’altronde, l’offerta di box è piuttosto ristretta, e molti immobili (principalmente, quelli storici) ne sono praticamente privi.

Si noti altresì che questo settore è anche uno di quelli che sta attraendo i maggiori investimenti. Pare infatti – sancisce Tecnocasa – che il 53% di coloro che comprano lo facciano con finalità di investimento, apprezzando la buona domanda in locazione di questa tipologia immobiliare e la maggiore facilità di gestione rispetto all’abitazione.

Negli ultimi anni, infine, è risultata in leggero aumento la percentuale di coloro che acquistano rispetto a coloro che optano per la locazione.

Fonte notizia: https://www.notiziarioimmobiliare.it/box-posti-auto-5086


Proponi il tuo Immobile

Se vuoi vendere o affittare una casa o un immobile commerciale, puoi rivolgerti a noi! Con professionalità ed esperienza troveremo in tempi rapidi l'acquirente.

Vai

Cerca un Immobile

Cerca nel nostro database l'immobile più adatto alle tue esigenze.

Vai

Contattaci

Per qualsiasi informazione o problema non esitate a contattarci. Il nostro personale è sempre a vostra completa disposizione.

Vai